Nostradamus

ImageMichael Nostradamus, per chi non lo sapesse ancora, divenne famoso per le sue “profezie”.
Ho virgolettato la parola profezie per  un motivo abbastanza semplice poiche’ i suoi scritti non sono del tutto chiari e le sue previsioni sono state interpretate in modo del tutto soggettivo.
Un po’ come i chiromanti o quelli che leggono le foglioline  di te’; approssimativi e generici atti a dare un’idea di cosa avverra’ senza mai esserre espliciti e dettagliati.
A differenza di Nostradamus io sono stato invece pervaso da divinificazione acuta quando, il 28 Dicembre scorso , su questo blog scrivevo un pezzo intitolato ” ….E GIUSTIZIA PER TUTTI ”
.
Indovinate un po’ di cosa si e’ parlato questa scorsa settimana?
Sovraffollamento delle carceri, necessita’ di costruirne di nuove, indulto o grazia e anche della Bossi-Fini.
Innanzitutto vengo informato che esistono 38 edifici carcerarii, completati o quasi, che non sono mai stati utilizzati e che  giacciono sul territorio nazionale
dimenticati da tutti.
E, come accadde nell’ultimo indulto del 2006 a firma Prodi, vedremo messo  in liberta’ il lerciume della societa’ italiana
che, ovviamente, ritornera’ di li’ a poco e ripopolare e riaffollare le galere d’Italia come accadde allora.
“Emergenza Carceri”, gridano politici e magistrati; quegli stessi politici e magistrati che gridarono la stessa cosa 7 anni fa’
.
Quindi nulla e’ cambiato
.
La casta degli Intoccabili, Magistratura e Giudici, chiede un bando di concorso per l’assunzione di guardie carcerarie ; come se tale azione rimuovesse di colpo il problema
ricorrente.
Io, invece, esorterei i Signori Magistrati e Giudici
a rendersi conto che Indulti, Grazia e piu’ guardie non  sono una soluzione duratura ed equa; non si puo’ usare il cerotto per guarire la peste bubbonica.
Il problema e’ altrove e sotto gli occhi di tutti e si chiama MALA-GIUSTIZIA!
La carcerazione preventiva di oltre il 40% dei detenuti e’ una cosa oscena degna dei campi di concentramento di Dachau, Treblinka o Mauthausen; manca solo la camera a gas zyklon B ed e’ completo.
Trovarsi ad essere in terza posizione in Europa per casi di mala-giustizia e’ indice di un sistema malato .
E se non si trovano i quattrini per assumere altre guardie basterebbe una forte diminuzione di quella somma di danaro, 46 milioni nel 2011, che lo Stato paga ogni anno per risarcire gente innocente caduta vittima di Magistrati e Giudici “iper-scrupolosi”.
Che tristezza di paese!

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

L'(pen)Isola del Tesoro

Image
Non credo che nel mondo intero esista una nazione bella come l’Italia.
Tacciatemi pure di essere partigiano ma l’Italia, dalle vette delle Alpi a Capo Passero e’ un gioiello di bellezza che il mondo intero invidia.
Dove, se non in Italia, esistono luoghi come Venezia, Firenze, Roma, Urbino, Capri, la Costiera Amalfitana, Cinqueterre, Taormina , Costa Smeralda e potrei continuare quasi ad infinitum includendo anche Citta’ del Vaticano.
Ed aldila’ delle bellezze naturali,l’Italia e’ una Nazione Museo.
Il piu’ grande e piu’ completo museo del mondo dove si possono visitare ed apprezzare tutto cio’ che l’uomo ha creato e lasciato di se in oltre 2500 anni di storia; dai greci agli Etruschi alla Roma Imperiale, dalle Citta’ Stato medievali a quelle rinascimentali; le dominazioni di Normanni, Angioini, Svevi, Longobardi ed anche Nord Africane.
Un patrimonio di un valore inestimabile ed una risorsa di favolosi introiti per le casse dello Stato, Regioni e Citta’.
Ed e’ proprio qui’, nel settore turistico, che io spenderei non meno di 50 miliardi.
Come? Semplice; iniziamo con la rimozione di quei decenni di fuliggine e smog accumulatasi su statue ed edifici e mai toccate;ripristiniamo le fontane, rimettiamo a posto le zone verdi cittadine ed ampliamole ed il tutto  sotto la supervisione di personale specializzato potremmo impiegare un’ingente porzione di gente equamente distribuita tra giovani alle prese con un primo lavoro e disoccupati in cassa integrazione.
Chiudiamo al traffico, dalle 9 alle 18, tutte le aree di particolare interesse turistico e  culturale e fortemente potenziamo i trasporti pubblici i quali saranno doverosamente a propulsione elettrica……taxi inclusi.(gli ambientalisti mi odieranno per il nucleare ma mi amerebbero per questo).
Ai Vigili Urbani, che parleranno almeno 2 lingue straniere ed equamente retribuiti con aumento di salario mensile di 100 euro , il compito di assicurare pronta e cortese assistenza e protezione al turista.
Rimozione della tassa di soggiorno e severe pene a coloro i quali truffano o tentano di truffare il turista.
Per non parlare delle pene inflitte a chi sporca le strade o le spiagge; chi affigge manifesti dove gli pare e chi si diletta con vernice spray su qualsiasi superficie.
Adesso cercate d’immaginare, come sto facendo io  adesso, i marmi esterni di  musei ed edifici storici ,delle fontane di Bernini riportate al loro colore originale….bianco di Carrara; le strade pulite e senza traffico.
Ditemi voi se questa non e’la vera (pen) Isola del Tesoro.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Sprechi e Sperperi

ImageL’altro giorno ho postato un qualcosa che ha destato enorme scalpore tra i lettori che seguono questo mio blog.
Avro’ ricevuto non meno  di una  dozzina di messaggi nei quali venivo “accusato” di enorme ed inverosimile ottimismo; che l’Italia non avrebbe mai recuperato i 120 miliardi di evasione, che sognavo di riprendere i 60 miliardi che vi costa la corruzione di politici e funzionari pubblici, ecc. ecc.
Infatti ho deciso per una cifra recuperabile molto ma molto meno ottimistica di quella da me precedentemente quantificata e cioe’ solo il 50%, ovvero 250 miliardi.
Vi assicuro,  comunque, che non ho preso in considerazione svariate altre voci che potrebbero facilmente incrementare la somma disponibile per riavviare l’Italia.
Altri bloggers si sono cimentati nel calcolare quanto ci costa la struttura statale/regionale/comunale e sono tutti pressoche’ d’accordo su una cifra che si aggira intorno ai 565 miliardi.
OK, abbiamo 250 miliardi da spendere….spendiamoli insieme.
L’Italia, tra i vari  primati europei, e’ la nazione con il piu’ alto costo energetico.
Basta guardare la vostra bolletta della luce e vi verranno i coniti di vomito.
La cosa che da’ piu’ fastidio e’ che la stragrande maggioranza di quegli euro che spendete
per accendere le luci di casa, guardare la TV o mantenere il latte fresco in frigo emigrano oltralpi, verso la Francia per l’esattezza e come la producono i Francesi questa elettricita’ in quantita’ tali da esportarla in Italia? Centrali Nucleari.
“Meglio li’ che qui’!” “Chi vuole un incidente sul nostro territorio” direte voi o miei fallaci amici.
Be’ se queste centrali francesi fossero ubicate in Normandia o a fianco dei Pirenei, potrei quasi darvi ragione
.
Non che quella distanza sia sufficiente a mantenere la nuvola radioattiva lontana dall’Italia; Chernobyl si trova in Ucraina ma anche l’Italia e’ stata colpita dal fall-out.
Ma le centrali Francesi sono a meno di 75 Km. dall’Italia!
Quelle dalle quali voi ricevete la vostra preziosa elettricita’ sono TUTTE ubicate dall’altro lato delle Alpi; quasi ad un tiro di schioppo.
Se pensate che un incidente li’ non abbia alcun effetto radioattivo in Italia allora potremo altresi’ affermare che “la madre degli imbecilli e’ sempre in stato di gravidanza”. Adesso che spero si sia chiarito questo aspetto ambientale cominciamo a spendere 35 miliardi per costruire 7 centrali nucleari in Italia. Improvvisamente avremo creato 3000 posti di lavoro nel settore edile ed oltre 10000 saranno coloro che lavoreranno a tempo pieno. E voi consumatori? Potrete aspettarvi non meno di un 25% di riduzione della vostra bolletta. Non male come inizio!
Domani spenderemo gli altri 250 ma nel frattempo fatemi sapere cosa ne pensate. Grazie per ivostri commenti.

Pubblicato in Economia | Contrassegnato , , | 2 commenti

Innanzitutto

ImagePrima di poter discutere di qualsiasi cosa sul  dove investire e promuovere programmi atti a rilanciare l’Italia dobbiamo trovare i soldi per poterlo fare e, a differenza del “Professor Tecnico” che ha menato la stangata di tasse e imposte ai poveri italiani, vediamo dove si possono racimolare i quattrini per farlo; almeno secondo me.
In un mio post  precedente, “Il Rifugio degli Incompetenti”, ho riportato la stima  generalmente accettata dello spreco statale a 62 miliardi circa; tale cifra, pero’ non include lo spreco che si verifica nelle regioni, province, citta’ e, anche, comunita’ montane, la qual cosa aggiunge altri 79 miliardi di sprechi.
Aggiungiamo anche che la corruzione di politici e funzionari di Stato costano altri 60 miliardi.
L’evasione fiscale circa 120 miliardi e 50 miliardi e’ il costo di 5 milioni di lavoratori in nero.
Con la riduzione di Parlamentari e Senatori, auto blu’, vitalizi
, salari, “rimborsi” elettorali, finanziamenti ai giornali si racimolano altri 15 miliardi.
Regalie alla Chiesa Cattolica? 2 miliardi
Il non funzionamento della struttura di Stato ha anche altri costi come:
Crac Finanziari: 5 miliardi
Incidenti sul lavoro :  43 miliardi
Contraffazione delle merci: 18 miliardi.
Per non parlare poi di cosa costa all’Italia una Burocrazia asfissiante ed una Giustizia ferma all’era bizantina.
Sono cifre incalcolabili perche’ fanno riferimento ai mancati investimenti in Italia da parte di aziende straniere.
Siamo ad un totale di circa 454 miliardi ai quali aggiungerei 40 miliardi circa dalla vendita delle partecipate e altri  18 dalla vendita della RAI.
Abbiamo totalizzato 512 miliardi.
“Si. vabbe’, ma come fai a incassare 120 miliardi di evasione fiscale?” Ovviamente chiederete voi.
Chiusura immediata di qualsiasi rapporto diplomatico, finanziario,commerciale, turistico e culturale con i paradisi fiscali. (Chissa’ cosa farebbe la Svizzera ed il Lussemburgo).
Per i latitanti evasori, cominciamo a fare buon uso dei cerebrolesi che affollano Forte Braschi, il SISMI, e gli si danno missioni di andare a prelevare i latitanti; un po’ come fece MOSSAD quando nel 1960 ando’ in Argentina a prendersi Eichman.
Vi assicuro che basterebbe una singola azione del genere, alle Cayman Islands per esempio, ed il resto dei latitanti tenterebbero immediati patteggiamenti.
Adesso che abbiamo circa 500 miliardi in cassa passiamo a spenderli , ma comincero’ a farlo dal prossimo post.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

P.F.R. (Problemi Facilmente Risolvibili) per l’Italia

Image In Italia sembra di essere in un eterno saliscendi ed il tutto mi ricorda l’opera del pittore Escher (qui’ sopra raffigurata) dove si sale e si scende senza mai andare  da nessuna parte.
Escher e’  famoso per le sue illusioni ottiche ma e’ un nessuno a confronto dei politici italiani , maestri par excellence di tale arte.
A differenza dei nostri politici, pero’, io mi cimentero’ nel proporre su questo blog il mio programma elettorale; proprio  come se avessi dichiarato la mia candidatura a Premier.
Ogni 2 o 3 giorni pubblichero’ il mio pensiero su Fisco, Economia, Sviluppo, Giustizia, Energia, Istruzione ecc ecc pur non essendo un Professore, Imprenditore, Avvocato o Scienziato.
Inoltre,a differenza dei vostri politici, elenchero’ per filo e per segno costi,entrate ed investimenti ed i numeri da me usati derivano da cio’ che leggo da varie autorevoli non-partisan fonti disponibili su Internet.
Accettero’ di buon grado i vostri commenti, suggerimenti e critiche a cio’ che scrivo e pubblichero’ tutto , rispondendo  a tutti.
Fatta questa premessa passo adesso a dirvi che io credo fermamente nella totale federalizzazione dell’Italia e, vi giuro, non sono bergamasco.
Credo, inoltre, che lo Stato e’, per sua natura stessa, la struttura piu’ inefficiente ed inefficace a questo mondo ma essendo un male  necessario, bisogna almeno ridurne la sua vastita’ e, quindi, ridurre i suoi costi e le sue spese.
Sono, inoltre, favorevole alla totale eliminazione di qualsiasi finanziamento a qualsiasi partito e a tutte le testate giornalistiche.
Sono  favorevole all’immediato emendamento della Costituzione Italiana ed alla formazione di uno Stato dove il Presidente della Repubblica e’ il Potere Esecutivo, Camera e Senato sono il Potere Legislativo ed una Corte Suprema con il Potere Giuridico.
Una immediata riduzione del numero di Senatori a 3 per ogni Regione d’Italia e rimozione di tutti i Senatori a Vita.
I Deputati al  Parlamento verranno ridotti  e 425 e gli elettori di ogni Regione eleggeranno un numero di Deputati in base al numero della popolazione di quella Regione.
Immediata cessazione del vitalizio a Senatori e Deputati con effetto retroattivo.
Sono fermamente convinto della necessita’ di costruire non meno di 7 Centrali Nucleari dislocate sul territorio nazionale a parziale risposta del fabbisogno locale.
E per oggi mi fermo qui’ .ma aspettatevi a breve i numeri che accompagnano queste mie proposte.
Per favore cominciamo a dialogare su questo.

Pubblicato in Economia, Politica | Lascia un commento

Magistratura e Politica

ImageAnche i Magistrati hanno il diritto di entrare in politica; nessuno lo vieta ed e’ giusto che sia cosi’.
Nel caso di alcuni, come Ingroia, “Il Magistrato dei Due Mondi”, diviene una necessita’ per la propria sopravvivenza in particolar modo quando, da Magistrato, si e’ dimostrato un emerito imbecille ed incapace.

A semplice dimostrazione di tale mia accusa nei suoi confronti vorrei semplicemente citare il caso Cuffaro.
Premetto che non e’ mia intenzione accusare o scagionare Cuffaro di alcuna cosa e che sono fondamentalmente contrario a qualsiasi forma d’impunita’ parlamentare.
La cosa forse piu’ difficile per un Magistrato e’ provare il “ concorso esterno in associazione mafiosa” ma Ingroia, presuntuoso com’e’ lui, ci volle provare contro anche le raccomandazioni di Grassi, suo capo, il quale aveva suggerito un capo d’accusa piu’ facile da provare.
Il risultato finale fu ovvio; immunita’ per Cuffaro ed abbandono dei procedimenti giudiziari da parte d’Ingroia.
Quando si spara troppo in alto e si fa cilecca
bisogna stare attenti a che la pallottola non ricada sulla propria testa.
Per 10 anni, in America, tentarono d’incarcerare Al Capone per omicidio, furto o associazione a delinquere non ne furono capaci e passarono quindi all’evasione fiscale e Capone fini’ in galera i suoi giorni su questa terra
Ma il nostro
indomito magistrato non si da’ per vinto e dopo il suo arrivo in Guatemala viene intervistato giorni fa dal suo amico Santoro a Servizio Pubblico e confessa che : “Se la strage di via d’Amelio non è stata pensata, attuata, da uomini dello Stato, di certo lo Stato ne è stato complice. Questo posso dire di saperlo”,.
Sara’ vero? Io un dubbio al riguardo lo avrei ed Ingroia dovrebbe cimentarsi nel fornire prove e non supposizioni sue personali, ammenocche’ questa sua affermazione non era altro  che il suo modo di fare per far parlare di se nei media
in anticipo di una sua discesa nell’arena politica.Che triste soggetto questo Ingroia.

Pubblicato in Giustizia, Politica | Lascia un commento

DO UT DES

ImageCon la benedizione del Vescovato ecco  a voi tutti il ritorno del  Salvatore. Beatificazione in data da destinarsi.
Adesso che il Vaticano ha indicato Monti quale  loro scelta alla guida del gregge, voi Italiani potrete dormire sogni tranquilli
Ma come i matrimoni, comunioni, battesimi e cresime anche questa benedizione ha un suo costo; eh si’, miei cari amici, il costo si chiama ICI….no….IMU…no, insomma nessuna tassa  sugli immobili verra’ imposta al Vaticano se Sua Santita’ Monti viene eletto alla guida dell’ottava potenza industriale grazie al voto delle masse cattoliche gia’ mobilitate per l’occasione.
Ora permettetemi alcune piccole osservazioni al riguardo della candidatura di tal  figura.
Al di la’ di un sostanzioso incremento delle tasse ed imposte nei confronti degli italiani che cos’altro ha fatto il governo “tecnico”?
13 mesi di assoluto nulla!
E non certo per una  mancanza di maggioranza; perdindirindina! Quale altro Governo ha mai avuto dalla sua destra, centro e sinistra?
Si e’ parlato di riforme, tanto per cambiare.
Ha presentato una riforma elettorale?……….NO
Riforma del Lavoro?……………NADA
Riforma dei finanziamenti ai Partiti?……..NISBA!
Riduzione del costo dell’inefficiente apparato statale?……NIET!
Riforma del sistema  bancario?……Non scherziamo!
Vs Santita’ Monti, mi consenta, saprebbe dirmi su quali tangibili precedenti politici di governo Lei “sale” in politica, si presenta e chiede al popolo italiano di votarLa?
Ma Lei,  come il suo collega Prodi a suo tempo, ha continuato a ricevere il suo salario di consulente della Goldman Sachs mentre dirigeva le sorti dell’Italia?
Il prezzo del voto cattolico non lo paghera’ Lei…….purtroppo a quello.ci pensera’ il popolo italiano.

Pubblicato in Politica | Lascia un commento

Deduco ergo sum

berlusconiL’Italia è stata per vent’anni divisa in due fazioni, i berlusconiani e gli antiberlusconiani. Chi siano questi ultimi è facile dirlo: sono coloro che riguardo a Silvio Berlusconi vanno dalla semplice ostilità politica al disprezzo ed anche ai picchi dell’odio. Più difficile è stabilire chi sia un berlusconiano: infatti qui si va da chi ha una grandissima stima del Cavaliere, e lo sosterrebbe contro venti e maree, a coloro che si rassegnano a votarlo in mancanza di meglio. Non ignorano i suoi limiti e se votano per il suo partito, comunque si chiami in quel momento, lo fanno solo per arginare la sinistra. Ma con questo può dirsi che siano berlusconiani? Se vi offrono una zuppa di ceci o un soufflé al formaggio, e siete allergici al formaggio, sceglierete i ceci, e questo non significherà né che vi piacciano molto i ceci né che non preferireste una langouste à l’armoricaine.

Il fenomeno è comunque eccezionale per la sua analogia con qualcosa che ha impazzato in Italia per oltre mezzo secolo: l’antifascismo maniacale. Nessuno ha dimenticato che per gli adepti della sinistra chi non fosse di sinistra era fascista. Ho sentito chiamare fascisti i liberali, incluso il sottoscritto. Ciò dimostra che non si trattava di una dialettica politica ma di un discrimine religioso integralista. Per il salafita, per il talebano, non c’è spazio per la tolleranza: è ugualmente un nemico da abbattere l’ateo, il cristiano, o anche il musulmano moderato, la donna che studia, il bambino che ha strapazzato una pagina del Corano. Osama Bin Laden è arrivato a staccarsi dalla casa regnante saudita perché l’ha trovata insufficientemente fedele all’Islàm.

Con questo schema, in Italia riguardo al fascismo si è passati da una affermazione all’altra, poco importa quanto fondate: l’Italia (non gli Alleati) ha vinto la guerra contro il fascismo; questa guerra l’hanno vinta i partigiani; i partigiani erano soprattutto comunisti; chi non si è unito a loro era fascista. Per conseguenza finale tutti quelli che non sono comunisti sono fascisti.

Nel caso di Berlusconi l’atteggiamento della sinistra, e anche di alcuni che non sono di sinistra, è stato analogo: quest’uomo è talmente spregevole, dannoso, stupido, ignorante, vizioso, volgare, ridicolo, corrotto e criminale, che chiunque non sia risolutamente disposto a condannarlo senza attenuanti, e ad accettare come incontestabili le calunnie più fantasiose sul suo conto, è un berlusconiano. Così si spiega che mezza Italia sia stata definita colpevole della più imperdonabile delle colpe. Tanto è vero che Fini, non appena ha manifestato il suo odio per il Caimano, si è visto abbuonare perfino l’ignominia di essere (stato) un fascista d.o.c.

In realtà la qualifica di berlusconiano la maggior parte delle volte è sbiadita più o meno quanto lo era la qualifica di votante per la Democrazia Cristiana. Viceversa coloratissimo e in altorilievo è colui per il quale chiunque non sputi, secondo il rito, quando si nomina il Cavaliere, è sul suo libro paga. Certo, gli si potrebbe dire: «Tu sei antiberlusconiano, ma se io non sono antiberlusconiano ciò non significa che per ciò stesso sia berlusconiano». E tuttavia è improbabile che l’altro capirebbe un’affermazione così contorta. La sua visione del mondo è chiusa ad ogni sfumatura, ha il soffitto basso. Per lui è anatema qualunque affermazione che possa essere vista come un apprezzamento dell’Inaccettabile. Se qualcuno dice che è riuscito a creare un impero dal nulla, gli risponde che l’ha fatto con l’aiuto di Craxi, chissà con quali imbrogli criminali, e dunque non è un imprenditore di successo, è un disonesto colossale. Mentre gli altri imprenditori, si sa, sono gigli di campo. Se uno dice che pochi uomini politici sono passati dal nulla al potere come Berlusconi, perfino più velocemente di Napoleone, ne ricava l’accusa di essere talmente berlusconiano da avere osato paragonarlo a Napoleone. Se uno trova divertente una barzelletta che l’Insopportabile ha raccontato, ci si indigna perché la storiella non solo non è divertente, ma è irrispettosa delle donne, delle suocere, della Guardia di Finanza.

Il fanatismo è profondamente fastidioso. Il miscredente si è allenato per secoli a sopportare i bigotti della Chiesa Cattolica, ha fatto il callo all’accusa di essere fascista e sperava ora di avere un po’ di pace. Invece negli ultimi lustri si è ricominciato. Pareva che l’Indecente non avrebbe più partecipato alla campagna elettorale, soprattutto visto che, a quanto pare, perderà, e abbiamo sperato che alla nazione sarebbero state risparmiate le solite raffiche di fervore antiberlusconiano. Invece l’Inammissibile, fra gli altri difetti, ha quello di essere spietato. Anche se dirlo non ci salverà dall’accusa di essere berlusconiani.

Pubblicato in Politica | 5 commenti

…..E GIUSTIZIA PER TUTTI

Image In una nazione sana e civile prevale il presupposto di innocenza; in tali nazioni, all’accusato, vengono accordati certi diritti a garanzia di tale presupposto.
Tra questi diritti ci sono quelli di un celere processo, di un Giudice imparziale e di una difesa dell’imputato.
In America, ad esempio, il Magistrato legge al giudice i capi d’accusa in presenza dell’accusato, che per legge deve aver luogo tra le 48 e 72 ore dall’arresto, il quale si dichiarera’ “colpevole” o “non colpevole” ed una discussione avra’  luogo sull’applicabilita’ di una cauzione e, quindi, liberazione dell’accusato fino alla data del processo.
Perche’ ho dato questa spiegazione prima di entrare nel nocciolo di questo mio articolo?
In Italia si parla spesso di sovraffollamento  delle carceri; della necessita’ di costruirne di nuove e piu’ moderne o, come purtroppo spesso accade, si passa all’amnistia per alcuni.
Pochi di voi, pero’, sono a conoscenza del fatto che oltre il 40% dei carcerati in Italia  stanno “scontando pene di carcere  preventivo”.
Vi assicuro che non mi sto confondendo con Guantanamo, Cuba;  quello che ho appena citato non ha nulla a che vedere con terroristi talebani arrestati con armi in pugno e detenuti nella base militare americana ma di quello che accade, in questo preciso istante, nelle galere italiane nei confronti di cittadini italiani.
Sono cose difficili a credere; sono cose da Terzo Mondo!
E chi dobbiamo ringraziare per tale stato di cose? Il Sistema Giustizia Made in Italy.
Sarebbe troppo riduttivo additare solo  quei Magistrati, Giudici, GIP, GUP o quant’altro per l’inefficienza e lo stato di cose che affliggono la Giustizia in Italia.
Anche se talune succitate cariche hanno dimostrato quasi una onnipotente capacita’ di mietere giustizia alla “membro di segugio” senza pagarne gli scotti per i molti gravissimi errori commessi; in America, ad esempio, verrebbero sommariamente licenziati.
In Italia, invece, vengono trasferiti per “incompatibilita’ territoriale” (come mi piacciono gli eufemismi) ma ritengono tutti i loro diritti, anzianieta’, salario e benefici.
L’Italia e’ terza in classifica europea per numero di casi presentati al Tribunale dei Diritti dell’Uomo a Strasburgo; superata solo da Russia e Turchia.
Lo Stato Italiano, per chi non lo sapesse, nel 2011 ha risarcito oltre E. 46 milioni a gente incarcerata e poi trovata del tutto innocente.
Napoli, purtroppo, detiene il primato in Italia per mala-Giustizia seguita da quasi tutte le altre principali citta’ del Sud.
Sono dati e cifre che offendono un popolo intero, numeri che gli italiani non meritano.
In America i Magistrati, Giudici, GIP e GUP sono eletti dal popolo. Non sono cariche a vita ma parentesi di carriera nella vita professionale di avvocati.
Ogni 2 o 4 anni si ricandidano e devono dar conto del loro operato al popolo sovrano che giudichera’ spassionatamente la loro idoneita’ a rappresentare la Giustizia in America.
…..e giustizia per tutti

Pubblicato in Giustizia | 2 commenti

“Nel blu dipinto di blu”

ImageVolareeeeeeeeee! Volano in Italia il numero delle cosidette “auto blu” in dotazione alle varie Amministrazioni statali, regionali, provinciali, comunali ecc.
Il piu’ recente censimento , quello del 2011, e’ semplicemente mostruoso; ben 629.120! E la spesa per l’acquisto e mantenimento di questo parco auto? 21 MILIARDI l’anno.
Ma per meglio apprezzare l’enormita’ di queste cifre c’e’ bisogno di paragonarli a quelli di altre nazioni mondiali come l’Inghilterra, 55.000 vetture; Francia 65.000; Germania 54.000; Spagna 44.000; Giappone 35.000; Grecia 34.000 e Portogallo 23.000.

Negli Stati Uniti d’America,con una popolazione (264 milioni) 5 volte quella dell’Italia, ci sono solo 73.000 auto blu o poco piu’ del 10% di quelle in Italia! Incredibile ma vero.
Ed il non-plus-ultra della beffa (vi prego di sedervi prima di leggere la prossima riga) e’ che l’81% delle auto blu in Italia sono BMW, AUDI e Mercedes Benz.
Non credevate mica che i vostri politici ed amministratori di agenzie pubbliche parcheggiassero il proprio fondoschiena in una plebea FIAT o Alfa Romeo.
Chissa’ quanti lavoratori tornerebbero a lavorare a Mirafiori o Pomigliano se solo il 50% delle auto blu fossero di marca italiana.

Pubblicato in Politica | 2 commenti